BONUS DI 35.000€ PER UNA PRIMA CASA FIRMATA DOSER

NORMATIVE E INCENTIVI

La Regione Emilia Romagna con delibera n. 515 in data 16 aprile 2018 ha riaperto i termini del bando “una casa alle giovani coppie ed altri nuclei familiari”.

Anche Doser s.p.a. ha candidato alcuni immobili per agevolare le giovani coppie nell’acquisto della loro prima casa per la quale, se si è in possesso dei requisiti richiesti dalla Regione, è possibile usufruire di un contributo a fondo perduto di € 35.000.

Image credit Shutterstock

CHI PUO’ OTTENERE IL CONTRIBUTO

  • GIOVANI COPPIE:

Coppie sposate, in procinto di sposarsi (entro 12 mesi dall’atto notarile), conviventi more uxorio, in cui almeno uno dei due componenti la coppia non abbia compiuto 40 anni;

A rientrare nel bando sono anche coppie con figli.

  • SINGOLI:

Nuclei costituiti anagraficamente da un solo componente che non abbia compiuto 40 anni di età;

Oppure individui che si distaccano dal nucleo familiare (con residenza al nuovo indirizzo entro 120 giorni dal rogito).

  • NUCLEI MONOPARENTALI:

Sono costituiti da un solo genitore (vedovo/a, separato/a, divorziato/a, celibe, nubile) che non abbia superato i 45 anni di età con uno o più figli coresidenti e fiscalmente a carico (anche al 50%);

  • NUCLEI NUMEROSI:

Età di almeno uno dei genitori inferiore ai 45 anni;

Composti da perlomeno 3 figli coresidenti dei quali almeno 1 ancora minorenne.

  • NUCLEI SOTTOPOSTI A PROCEDURA DI RILASCIO

Per motivi diversi da quello della morosità.

  • NUCLEI ASSEGNATARI DI ALLOGGIO PUBBLICO DECADUTO

Per superamento dei limiti di reddito.

QUALI SONO I REQUISITI

  • Possedere la cittadinanza italiana, o europea o, se di altra cittadinanza, rispettare le normative sull’immigrazione;
  • Almeno uno dei due candidati abbia la residenza anagrafica in un comune della Regione o svolga un lavoro in un comune dell’Emilia-Romagna;
  • Possedere un Valore ISEE (indicatore della situazione economica equivalente)

– ISEE < 41.006,00 €;

– ISEE < 55.000,00 € per persone singole inserite in un altro nucleo familiare purché si distacchino costituendo un nucleo familiare a sé stante;

– ISEE < 55.000,00 € nel caso di persone singole intenzionate a convivere more-uxorio o a costituire una unione civile che sono anagraficamente inserite in altro nucleo familiare, purché si distacchino costituendo un nucleo familiare a sé stante (in questo caso il valore ISEE da considerare deve essere determinato nel seguente modo: si sommano i valori ISEE relativi ai due nuclei familiari di provenienza poi si divide per due).

  • Non possedere nella Regione la titolarità del diritto di proprietà, di usufrutto, uso o abitazione di un alloggio adeguato alle necessità del nucleo familiare;
  • Non aver ricevuto in precedenza un contributo pubblico.

COME OTTENERE IL CONTRIBUTO REGIONALE

È già consultabile sul sito della regionela graduatoria degli operatori ammessi al finanziamento. Per quanto riguarda l’assegnazione degli alloggi, il contratto di locazione o la delibera di assegnazione in godimento con patto di futura vendita o l’atto di compravendita/assegnazione definitiva in proprietà degli alloggi, nel caso di acquisto non preceduto da periodo di locazione/godimento, devono essere stipulati entro 3 mesi dalla data di ultimazione dei lavori.

MODALITÀ DI SELEZIONE DEI NUCLEI FAMILIARI

Per partecipare a tale applicazione i soggetti interessati devono sottoscrivere un precontratto contenente una condizione risolutiva dell’effettiva assegnazione del contributo regionale, con l’operatore proprietario dell’alloggio prescelto.

Il precontratto (è possibile sottoscriverne uno solo) dovrà contenere tutti i requisiti, i vincoli, le sanzioni previsti nel bando e il prezzo di vendita, che non può essere superiore a quello indicato in sede di collocazione dell’offerta. Inoltre dovrà fare espresso riferimento al contributo pubblico che il nucleo intende richiedere per l’acquisto dell’alloggio che l’operatore deve scontare dal prezzo complessivo nel caso di effettiva erogazione. Quanto ad anticipi, acconti, vincoli vari, condizioni risolutive e altre condizioni sono oggetto della trattativa esclusivamente tra parte venditrice e parte acquirente.

La presentazione della domanda di contributo, in regola con l’imposta di bollo, redatta sotto forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i., deve essere effettuata compilando esclusivamente la modulistica predisposta dalla Regione disponibile collegandosi al sito. Nella domanda i richiedenti devono dichiarare il possesso dei requisiti soggettivi.

Alla domanda, pena l’esclusione, deve essere allegata la copia di un valido documento di identità dei sottoscrittori. La marca da bollo, di importo pari a 16,00 euro, deve essere applicata sulla copia cartacea della domanda conservata dal richiedente. Nella domanda devono essere riportati i dati reperibili sulla marca da bollo (data emissione e codice identificativo).

Il bollo deve riportare una data anteriore a quella di invio della domanda. La mancata presentazione dello stesso nei casi dovuti comporta la non regolarità dell’istanza e la conseguente segnalazione all’Agenzia delle entrate. La copia cartacea deve essere esibita a richiesta della Regione.

Le richieste valide saranno ordinate esclusivamente sulla base dell’ordine temporale di collocazione delle manifestazioni di interesse alla pagina della Regione Emilia-Romagna e fino alla concorrenza delle risorse finanziarie disponibili.

Si consiglia di verificare preventivamente se si hanno i requisiti per accedere al bando, consultando la documentazione regionale dove inoltre sono indicati tutti i recapiti per poter richiedere informazioni.

Image credit Guida Fisco

SU QUALI CASE DOSER E’ POSSIBILE RICHIEDERE IL CONTRIBUTO

Il bonus è sfruttabile su alcuni bilocali, facenti parte di diversi cantieri, contrassegnati nella sezione “nuove costruzioni” dall’apposito bollino arancione.

I nuovi clienti saranno assistiti dai nostri tecnici lungo tutto l’iter procedurale affinché possano ottenere il bonus e cominciare a immaginarsi nella loro nuova casa firmata Doser.

Per informazioni sulle abitazioni Doser candidate al bando contattare il numero 0521.922352 o l’indirizzo e-mail real.estate@doser.it.