Attico ristrutturato a Parma

Ristrutturare casa al meglio e senza sorprese

Nuove costruzioni, consigli d’arredo, normative, incentivi e lifestyle… sono questi gli argomenti con cui vi dilettiamo solitamente. Oggi, invece, vogliamo affrontare un tema tanto nuovo in questo blog, quanto a noi caro: la ristrutturazione.

Se scegliere una casa di nuova costruzione presenta tutta una serie di vantaggi illustrati in questo articolo, anche una ristrutturazione – se ben fatta – può garantire ottimi risultati! Proseguire per credere!

I nostri consigli per ristrutturare casa

Che si tratti di una casa già di proprietà o che si è in procinto di acquistare, quando si affronta una ristrutturazione, è importante seguire un iter ben preciso che possa garantirne una buona riuscita.

Le variabili in gioco sono davvero tante, per cui è necessario agire con la massima cautela e consapevolezza. La sfida di ogni ristrutturazione è quella di riuscire a valorizzare l’immobile in modo che possa rispondere alle proprie esigenze dell’abitare, senza incappare nelle classiche brutte sorprese come tempistiche non rispettate o – peggio – imprevisti tecnici o economici (con i costi finali che sforano il budget prefissato).

È importante quindi affidarsi ad esperti del settore! Solo così si potrà ottenere il miglior risultato. Ma quali sono i passaggi fondamentali per una ristrutturazione a regola d’arte? Vediamoli insieme!

Gli step per una ristrutturazione senza sorprese

Stretta di mano

Ecco i passi da seguire per rinnovare la tua casa con la garanzia di un ottimo risultato in totale serenità.

1. Identificazione dei bisogni e scelta di un giusto partner

Sembrerà scontato ma non lo è affatto. A volte rispondere alla domanda “Cosa vorrei dalla mia futura casa?” può generare risposte diverse dai singoli componenti familiari, oppure confusione in merito a ciò che è realmente prioritario e ciò che non lo è.
Avere un referente che possa aiutarvi ad intercettare quelle che sono le reali necessità, può rivelarsi molto, molto utile. Il consiglio è quello di affidarsi ad un tecnico di esperienza o, ancora meglio, ad un team di esperti, magari con una struttura multidisciplinare alle spalle, capace di affrontare qualsiasi esigenza e diversi gradi di intervento, dal semplice restyling alla ristrutturazione più intensiva.

2. Verifica preliminare dello stato di fatto

Come un medico visita il suo paziente e, a seguito di una anamnesi, elabora una diagnosi, così è bene che uno (o più) addetti ai lavori, attraverso un rilievo accurato e grazie alla raccolta di tutte le informazioni, procedano a “fotografare” lo stato di fatto dell’immobile in oggetto, verificando tutti i limiti e le possibilità di intervento.

3. Redazione del progetto di ristrutturazione

Alla luce di quelle che sono le reali esigenze e le opportunità di azione sulla casa, si passa poi alla redazione di un progetto che tenga conto di tutti gli aspetti: funzionale, estetico, impiantistico e strutturale.

Questa è una fase molto importante, in cui la presenza di un tecnico che possa coordinare possibilità e aspettative, rispettando quello che è il budget prefissato, è fondamentale.

Tante volte, infatti, ci si incaglia su una prima idea, venuta in mente magari perché “Il vicino del piano di sopra ha fatto così” o perché “L’ho visto su una rivista!” ma attenzione: quella che può essere una scelta ben riuscita per qualcuno, può rivelarsi poco adatta per un altro. È qui che entra in gioco la bravura del suddetto tecnico, che dovrebbe essere in grado di sottolineare eventuali scelte inappropriate e prospettare soluzioni alternative, adeguate alle proprie circostanze e desideri. Così, in uno scambio di proposte ed opinioni, si potrà raggiungere la tanto anelata soluzione ideale.

Inoltre, cosa importantissima e troppo spesso trascurata, solo un tecnico potrà eseguire le giuste pratiche urbanistico-edilizie, per avere a fine lavori un immobile in regola sotto tutti i punti di vista.

Progetto di ristrutturazione

4. La scelta delle imprese esecutrici

A seconda degli interventi previsti dal progetto, che potrà essere più o meno intensivo, sarà necessario interpellare una o più imprese esecutrici. È bene che queste siano preparate e professionali. E soprattutto che sappiano interpretare gli ordini della Direzione Lavori (che, a sua volta, ha la responsabilità della rispondenza tra opere realizzate e progetto).

Chiaro è che, nel caso di imprese strutturate, in cui tecnici e manodopera sono già abituate a lavorare in sinergia, si avrà un guadagno in termini di tempi e risultato.

L’avvio e l’iter dei lavori

Approvati progetto e preventivo, una bella stretta di mano e… via! che i lavori abbiano inizio! Si passa così alla ristrutturazione vera e propria, con tempistiche variabili a seconda dell’entità delle modifiche da apportare.

  • Per cominciare sarà demolito e smaltito tutto ciò che deve essere rimosso.
  • Nel caso di interventi intensivi si passerà poi all’adeguamento delle strutture e degli impianti (idraulico, del gas ed elettrico).
  • Si costruiranno quindi le eventuali nuove pareti, nonché le opere di isolamento termico e acustico.
  • Per poter rifare pavimenti e pareti saranno ripristinati sottofondi e rasature laddove necessario.
  • E come ultima fase – non ultima per importanza, dato che in genere è il primo pensiero di chi vuole effettuare una ristrutturazione!- si completeranno le finiture. Dalla messa in opera dei nuovi rivestimenti, alla sostituzione di sanitari ed infissi (interni ed esterni). Dal montaggio delle luci ai tinteggi.
  • Dopodiché si potrà pensare alla sistemazione degli spazi esterni, agli arredi, ai complementi e… finalmente fare ingresso nella nuova casa-dolce-casa!

Fasi ristrutturazione

Ristrutturazione: l’importanza di affidarsi al giusto partner

Data la complessità di tutte le fasi da affrontare in una ristrutturazione, la scelta dei partner a cui ci si affida può fare la differenza.

Una struttura articolata, composta da diversi esperti del settore, in grado di essere presente in tutte le fasi, da quelle progettuali a quelle operative, con un approccio organico e magari con un unico referente dall’inizio alla fine, può offrire certamente un valore aggiunto.

È per questo che dall’esperienza Doser nasce RE-D: Rebuilding by Doser. Una realtà che risponde all’esigenza di riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente.

Campagna Red - Doser

Un team di architetti, ingegneri, geometri e designer di esperienza, in grado di offrire un servizio di ristrutturazione su misura, dal generale al particolare. Con il vantaggio di un network di fornitori di assoluta fiducia, consolidato in tutti gli anni di esperienza Doser. RE-D assicura una soluzione a qualsiasi richiesta, fornendo un servizio a 360° con tempi definiti e costi certi.

I risultati? Ecco qualche raffronto tra lo stato inziale e finale a seguito di una ristrutturazione firmata RE-D.

Ristrutturazione di un edificio

Extreme makeover: la trasformazione totale di un intero edificio

Ristrutturazione bagno

Il rifacimento di un bagno nell’ambito di un intervento di ristrutturazione di un ampio attico

Ristrutturazione di un appartamento

Alcune immagini dalla ristrutturazione di un appartamento vista parco

Curiosi di scoprire i dettagli di questa nostra nuova realtà? Qui il sito dedicato, con alcuni interventi già realizzati! RE-D: nasce la ristrutturazione in stile Doser, per trasformare la tua vecchia casa nella casa che hai sempre sognato.