Copertina_Sisma-Bonus_R1

INCENTIVI FISCALI: E’ ORA DI APPROFITTARE DEL SISMA BONUS

 

Il nuovo Sisma Bonus nella Legge di Bilancio 2017

 

Fra le molte agevolazioni fiscali proposte dal nostro Governo negli ultimi anni, la Legge di Bilancio 2017 ha riproposto alcuni importanti bonus, fra cui il “Sisma Bonus”, rilanciato senza dubbio anche sull’onda del sentimento di coesione nazionale seguito agli eventi sismici verificatisi in centro Italia negli ultimi mesi. Al di là delle emergenze, è bene ricordare che il nostro patrimonio edilizio è sostanzialmente “vecchio”, con moltissimi edifici in muratura che possono rappresentare delle criticità anche in situazioni meno drammatiche di quelle viste nei paesi lungo la dorsale appenninica.

Perché dunque non approfittare di questi consistenti incentivi che oggi sono ancora più vantaggiosi?

La Legge di Bilancio 2017 ha, infatti, rimodellato e potenziato questo strumento. Il Sisma Bonus 2017 consente di detrarre dall’Irpef una percentuale delle spese sostenute sia per l’esecuzione di interventi di adeguamento sismico, che per la redazione della documentazione comprovante la classe di rischio, anche nel caso in cui non seguano interventi.

Armature-Sisma-Bonus
 

Vediamo cos’è in dettaglio il Sisma Bonus e come funziona

 

Nel dettaglio, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, relativamente a interventi di adozione di misure antisismiche, spetta una detrazione del 50% calcolata su un ammontare complessivo di 96.000 euro per unità immobiliare per ciascun anno.  L’ammontare dovrà essere ripartito in cinque quote annuali di pari importo, nell’anno in cui sono state sostenute le spese e in quelli successivi.

Quando la realizzazione degli interventi produce una riduzione del rischio sismico che determina il passaggio ad una classe di rischio inferiore, la detrazione spetta nella misura del 70% della spesa sostenuta (del 75% nel caso di interventi su parti comuni dei condomini), mentre qualora dall’intervento derivi il passaggio a due classi di rischio inferiori, la detrazione sarà da calcolarsi nella misura dell’80% (dell’85% nel caso in cui si operi su parti comuni di condomini).

CementoArmato-Sisma-Bonus

Al fine di determinare la classificazione del rischio sismico delle costruzioni, la Legge di Stabilità ha demandato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il compito di stabilire delle Linee Guida nonché le modalità per l’attestazione, da parte di professionisti abilitati, dell’efficacia degli interventi effettuati.

Il Sisma Bonus si applica ad abitazioni private (prime e seconde case), a condomini e ad immobili destinati ad attività produttive, purché ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 o 3, ovvero in aree ad alto o medio rischio, derivanti dalla classificazione operata su tutto il territorio nazionale con ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri nel 2003.

LifeHouses-Sisma-Bonus

Edificio residenziale antisismico Life Houses a Parma

Infine non dimenticate che oltre al Sisma Bonus sono stati prorogati anche il Bonus Ristrutturazioni, Mobili ed Ecobonus! Se non volete farvi scappare l’occasione e avete necessità di supporto, il nostro staff formato da professionisti competenti e qualificati potrà fornirvi un servizio di consulenza, progettazione e realizzazione.